Colonne delle colonne (e non solo)

Difficile definire Jun Miyake, categorizzarne la musica in un genere ben riconoscibile.
Ce la potremmo cavare classificandolo come compositore di colonne sonore ma certo ciò non basterebbe a svelarne la ricchezza espressiva, anche perché non scrive solo per cinema e teatro.
Altra possibilità descrittiva sarebbe pensare Miyake più o meno come un innesto tra Arto Lindsay e Ryuichi Sakamoto, però con un risultato esponenzialmente più caleidoscopico della semplice somma dei due.
Particolarmente bravo nell’arte di miscelare gli stili più disparati, capace di creare un’insalata camaleontica che va a risolversi in un piatto di portata sempre definito, coerente e ovviamente di gran gusto.
Miyake, fra gli altri, ha lavorato a stretto contatto con Pina Bausch, scrivendo musiche per diversi spettacoli della storica coreografa tedesca naturalmente documentati nel film “Pina” del 2011 di Wim Wenders.
Qui una registrazione di un concerto parigino del 2014, trasmesso quest’anno dal benemerito canale Arte, da vedere e sentire per intero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...