George (quasi) a uso Faber

Pare sia in uscita un video, ed il relativo CD, di un nuovo concerto tributo (seems in ammeregan hipster way) in onore di George Harrison, tra i quattro il mio bitòl preferito (il più fijo de na mignotta rimane Ringo però).
Alcune puntualizzazioni:

  1. Ma un tributo a uso compagnia delle indie orientali  non abbastava?
  2. Vabbè, è bello e commovente (ovvio) ma dev’essere molto duro fare come mestiere il figlio della rockstar.
  3. Ammazza quanto s’è fatto vecchio Brian Wilson.
  4. Norah Jones dico a te: è inutile che fai, quella, tua sorella (anzi sorellastra, anzi: stepsister, sennò gli italiani non capiscono), sempre tanta polvere ti farà mangiare.
Annunci

2 thoughts on “George (quasi) a uso Faber

  1. Razionalmente concordo sull’inutilità dell’ennesimo tributo.
    Poi, come spesso accade, il cuore va da un’altra parte.
    Ritornando a ragionare, però, mi chiedo: non sarà forse l’assenza di “ricambi” adeguati ad indurre in qualche il music businnes ad insistere sul cosiddetto usato sicuro?

    Mi piace

  2. Manfatti dòtti ragione, caro Nepo.
    Uno dice che palle, poi sente l’attacco di While my guitar ecc. e je se ntenerisce il cuoricino.
    Non è solo il business ad aver capito tutto, anche i pischelli come mio nipote dodicenne che incominciano seriamente a studiare uno strumento vanno a finire sempre lì, nei ’70.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...